lunedì 4 marzo 2013

Sostegno alla guerriglia


Atterro a Roma alle prime luci dell'alba, dopo un lungo volo,...... sotto i vestiti indosso la divisa..e ho cercato di riposare il più possibile per essere pronto.
Devo sostenere la guerriglia a Roma.
Non si allarmi la CIA ( che si dice intercetti tutte le mail e le telefonate cercando parole chiave ), la divisa e quella della mia squadra, Roma in realtà è solo la partenza della Roma Ostia e il gruppo guerriglia è questo qui :


Schiarati in alta uniforme invernale da sinistra: Ferdinando Battilocchi, Max Capalbo, Paolo Letizia, Io ( con la bandana da imperatore) Atg, Amedeo Avanzato e Silvestro costanzo.
Nella foto manca Luca Viselli, che però impegnato insieme a Chiara a imbastire una frettolosa preparazione per la maratona di Roma, alla Roma-Ostia non è a caccia di record.

Tutti gli altri si, devono finalizzare mesi di allenamenti divertenti ma impegnativi e le buone sensazioni raccolte nelle ormai mitiche sedute lunghe domenicali.. ormai la distanza non li impressiona più.
A dire il vero mentre aspettavo i bagagli al nastro dell'aeroporto la stanchezza si è fatta sentire e stavo per cedere alla tentazione di inviare un sms di rinuncia..è bastato vedere il mio viso riflesso sullo smartphone per farmi trovare la motivazione di esserci, aiutato dal messaggio di Paolo che mi chiedeva se ero arrivato... 
rispondo.. "si Paolo sono arrivato prendo i bagagli e vengo all'appuntamento.."
Operativo, non c'è che dire.
Non sono in forma.. non mi alleno bene da mesi e a Rio ho corso poco, appesantito dalle cene e dal caldo...i miei consueti ritmi sono impensabili, ho quindi deciso di dedicare la mia gara al gruppo guerriglia e a chiunque voglia aggregarsi.. facendo da pace maker e aiutarli ad impostare correttamente la gara.
Alla Roma Ostia il segreto è scollinare al 13°Km dopo la salita del camping senza strafare con riserve di energie, ma senza avere accumulato troppo ritardo... il piano è semplice..5 al km fino al 13°..poi via discesone lanciato di 2 Km in cui si spinge e poi tenuta a 4:45 nei 5 km finali. 
Mi presento al forum alle 7:10 in tempo per una rapida doccia rigenerante e salgo sul pulman 53 posti pieno zeppo....ma senza molti dei miei amici e rivali storici..ho pochi riferimenti da prendere in giro... pochi con a cui lanciare la sfida...pochi da cui sentirmi sostenuto.
Dall'anno scorso sono cambiate molte cose.
Adesso però alleno e questo basta. 
Sono molto orgoglioso del mio gruppo e voglio che anche loro lo siano di me.
Questo basta e avanza.
Questo mi rende felice di esserci.

Scendiamo... ci accoglie un gelido vento...devi metterti in maniche corte o peggio canottiera..e pantaloncini..se lo fai un'altro giorno qualsiasi ti viene la febbre in 10 minuti, senza contare che ti prendono tutti per scemo.
Ma qui siamo tutti scemi...più di 10000 scemi che corricchiano per riscaldarsi..con alcune centinaia di eccezioni in fila davanti ai bagni chimici...chiaramente nel nostro gruppo c'è chi ha raccolto, diciamo cosi il testimone, di Danilo Zaini nel suo consueto "deposito" pregara... Silvestro che durante gli allenamenti ha l'appuntamento fisso con il bagno del bar al 13°k..si mette in fila.... è un fatto emotivo dice lui... speriamo che non gli capiti in tutte le condizioni emotive..vuoi mettere se durante una conquista gli scappa....
Cmq non è il solo ..siamo quindi costretti a riscaldarci attorno ai bagni...fino al completo ripristino del gruppo...
Abbiamo perso di Vista Luca e Chiara, ma probabilmente preferiscono cosi...hanno iniziato da 2 mesi a correre con noi.. sono ormai dei nostri...ma hanno bisogno di altro tempo per allinearsi alle prestazioni del gruppo...almeno in teoria..secondo me potevano provarci... ma va bene anche cosi. Stanno migliorando tanto anche loro sono pieni di grinta e poi Chiara fa torte buonissime. ( non centra niente ma sono proprio buone).
Ci ingrigliamo nella 5a griglia quella rosa...siamo rilassati ma concentrati..anche se gli altoparlanti dello speaker a pochi metri dall'orecchio sinistro ci hanno letteralmente spappolato la palla sinistra.
Finalmente arriva il via e camminando ci allontaniamo dalla voce amplificata....
Abbiamo deciso di tenerci sulla sinistra per cercare di scorrere, ma la calca ci fa accumulare ritardo sul ritmo iniziale di 5 al km..
dopo poche centinaia di metri e siamo indietro di 53 secondi ..
Progressivamente lo recuperiamo...senza forzare troppo. ma dobbiamo scollinare in orario..quindi arrivare all'inizio della salita dal 9° al 13° con 45-50 secondi di vantaggio..
Il Subcomandante Atg però va via
..  come al solito :)
vuole fare il suo ritmo
... come al solito :)
secondo me è geloso perche ci sono io
Noi cmq viaggiamo molto bene e sorpassiamo un sacco di gente... al 5 km riprendiamo il primo palloncino di 1:45.. adesso puntiamo al secondo...200 metri più avanti...
Ogni tanto chiedo se ci siamo tutti..senza girarmi però perchè la calca è ancora tanta...
bella sorpresa, sul guardrail attaccato ad un palo ci saluta Ettor :) sta infortunato e si sottopone alla tortura di una gara vissuta da spettatore.
rinfrancato dai si tengo il ritmo... e poi ho deciso che se qualcuno di loro tiene non rallento...
Serve anche agli altri per non mollare ,anche se si perde qualche metro l'andatura che stiamo tenendo consentirà a tutti di battere i propri record..salvo crolli.
prima della salita superiamo anche il secondo pace maker del 1:45, con qualche difficoltà perchè c'è un muro di gente e noi andiamo più veloce..
il sorpasso divide il gruppo e mi ritrovo con Silvestro e Amedeo che sembrano in forma..aggrediamo la salita, tenendo un buon ritmo e non rallentando troppo...la salita è impressionante 2 km che si vedono tutti...poi con migliaglia di runners e ancora peggio..per darvi un idea..questo è il 12 km..


Scolliniamo con 30 secondi di vantaggio sul ritmo dei 5 al km c'è il ristoro dove beviamo e consiglio di prendere i gel.. adesso fino al 15° c'è il discesone e si tira.
Accellero..loro tengono..
Finita la discesa tento di tenere un buon ritmo..per 3 km ci riescono anche loro ma al 18° arriva una crisi comune...
Mi ricordo di avere un gel e glielo passo... lo dividono.. provo a riprendere il ritmo ma ho preteso un po troppo... soffrono ma non mollano...
Silvestro sembra soffrire di più, ma anche il respiro di Amedeo è molto affaticato...
Rallento ma rimango 5 metri avanti per dare uno stimolo a tenere e non farsi distaccare.
...hanno in tasca una grande soddisfazione e se serve li trascino, mancano 2 km, ma non serve..
la strada risale leggermente su cavalcavia che taglia le gambe ma l'altoparlante all'arrivo ti aiuta tanto... 
Devi fare ancora 400 interminabili metri di lungomare in un senso, ( quando passiamo noi ci crolla pure addosso l'arco gonfiabile adidas...) per poi affrontare i 400 veloci nell'altro ma è finita...quasi
il traguardo si avvicina..siamo sotto 1:45... molto sotto.. 1:41:48
Questo è il mio tempo e quello di Silvestro.. mi giro per cercare Amedeo..ma non arriva..
Cavolo era con noi 400 metri fa...eccolo.. però in piena crisi.
Arriva e abbraccia a Silvestro per tanto tempo e quasi mi commuovo, vorrei chiedergli scusa di avere preteso un pò troppo... cade a terra esausto e mi preoccupo.
Però reagisce e non sembra niente di grave..solo il grande sforzo.
intanto arrivano gli altri guerriglieri.. max e Paolo che come speravo non ci hanno mollato e ci hanno tenuto a vista..
arriva anche Ferdinando che ha preferito stare su ritmi più tranquilli non sostenuto dalle sensazioni in gara...
e arriva Atg che abbiamo superato a causa di un polpaccio dolorante.
come al solito :)
La prossima gara la fai con me.
Anche Chiara e Luca arrivano al traguardo con un netto miglioramento..e con buone sensazioni, ma il risultati sono stati strepitosi per ( quasi :) tutti.
Eccoli  : tempo, precedente record e miglioramento.

SILVESTRO COSTANZO 01:41:46 01:48:19 00:06:33
AMEDEO AVANZATO 01:43:09 01:48:44 00:05:35
MAX CAPALBO 01:43:38 01:47:55 00:04:17
PAOLO LETIZIA 01:44:36 01:49:06 00:04:30
FERDINANDO BATTILOCCHI 01:48:14 01:55:15 00:07:01
ATG 01:48:27 Come al solito
LUCA VISELLI 01:52:40 02:11:47 00:19:07
CHIARA LANZI 01:52:40 02:11:47 00:19:07

Questi dati rendono la mezza più lenta che abbia mai corso indimenticabile,
e questo basta e avanza.
Grazie ragazzi mantenete alta la mia voglia di correre
e grazie anche a Atg.
come al solito insostituibile.


L'anno prossimo tutti griglia Verde!



Grandi complimenti al missile Federico 1:18!
Peccato per Chiaretta Brugnoli carica, ma bloccata dalla Febbre...
Gara di Coppia pr Daniele e Patrizia che si godono insieme una gara lenta ma Romantica..
Un bel ricordo.
Operativi.

7 commenti:

  1. Non vorrei distruggere l'immagine idilliaca dell'abbraccio con Silvestro, ma più che abbracciarlo mi sono aggrappato a lui per non stramazzare a terra.
    Mi dispiace avervi fatto preoccupare e ringrazio Silvestro, Paolo, Luca V. e Chiara che mi hanno aiutato e fatto sorridere in quel momento di difficoltà.
    Che dire, è emozionante rivivere la mattinata di ieri nel bellissimo racconto di Luca.
    Gli sono stato gomito a gomito dal riscaldamento ai famosi 400m (o qualcosina in più) prima dell'arrivo.
    Ho capito subito, sin da prima della partenza, che era lì solo per noi.
    Era concentratissimo, insolitamente poco loquace. Sapeva che stava per regalarci una giornata indimenticabile e osservava sorridente tutto e tutti per fissare nella sua mente i momenti più importanti da poterci raccontare nella sua cronaca.
    Io non ho potuto far altro che fidarmi di lui, seguirlo e cercare di stargli attaccato.
    Mi è mancato l'ultimo pezzettino, ma va benissimo così.
    Grazie Luca!

    RispondiElimina
  2. ....orgogliosa di far parte di un gruppo così !!!!! Un emozione indescrivibile tagliare il traguardo insieme a luca e ritrovare gli altri .....che ti chiedono come è andata !!!!! Ora l attenzione è per la maratona .....che mi preoccupa non poco.....ma non posso mollare devo portare alto il gruppo amazzone !!!!!!
    Grazie a tutti ma soprattutto a luca perche ci sostiene sempre

    RispondiElimina
  3. Anonimo ATG dice: E' stato già detto tutto , ma quello che voglio aggiungere è che ho sbagliato...come al solito cercando il mio ritmo che ancora devo capire qual'è ma che già da ieri ho la voglia di ricorrerla e con tutti e comunque abbiamo un grande motivatore, condottiero, imperatore grazie Luca e naturalmente allenatore

    RispondiElimina
  4. GRAZIE LUCA ! La soddisfazione di aver migliorato la prestazione è stata enorme, la gioia di essere una Squadra affiatata ancora più grande!!!! Insomma la mia prima Roma-Ostia non poteva andare meglio !!!
    Ricorderò a lungo il prolungato abbraccio di Amedeo. Pensavo: "e quando si stacca, sta esagerando, mica siamo arrivati primi", poi ho visto che aveva il colorito del travertino e che non mi stava abbracciando ma mi usava come stampella.... Comunque tutto è bene ciò che finisce bene.
    Aggiungo che se siamo davvero una squadra affiatata dobbiamo condividere ogni cosa: Amedeo abbraccia anche tutti gli altri e Chiara, per favore, facci provare le tue torte ....

    Concludo con un proposta.
    Che Luca fosse un bravo trainer era ormai noto, ma da oggi non abbiamo dubbi : è anche un formidabile pace maker. Che ne dite se lo arruoliamo anche per la Maratona di Roma ?

    P.S. State tutti sereni, il mio "deposito pregara" non è emotività, ma è un rituale utile per andare più veloce. Sul libro di Albanesi (che mi ha gentilmente prestato Ferdinando) ho letto che ogni kg in meno fa andare più veloci di 5' al Km. Quindi vi aspetto numerosi ai bagni chimici della maratona !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora mi vuoi vedere proprio morto !!!

      Elimina
  5. La colazione di ATG però è del Lago Maggiore... non imbrogliamo!! :)) Quel tocco di cioccolato era troppo grande anche per le sue fauci... una scena da far inviadia a Scrat con la ghianda! :))

    RispondiElimina
  6. Grazie a voi che mi fate sentire importante.. ho fatto veramente poco ed è stato un vero piacere..anzi posso dire che se non fosse stato per voi non avrei corso questa gara.
    Sono io che vi devo ringraziare per gli stimoli che mi date.
    Siete le mie Euchessine.
    :)

    RispondiElimina